12 modi efficaci per aumentare la fiducia in se stessi

Cosa succede quando ti guardi allo specchio? Vedi una persona di cui ti fidi, qualcuno che ammiri e di cui sei fiero? O vedi qualcuno che commette sempre errori e non è mai all’altezza della situazione?

Quando guardi te stesso quello che vedi non è la persona che sei. Quello che vedi è la proiezione della piccola voce dentro la tua testa che sta definendo chi sei, ti critica e ti giudica in ogni momento della tua vita.

Quella voce riflette la tua autostima e la fiducia in te stesso.

Può essere il tuo migliore amico o il tuo peggior nemico e se senti che in questo momento rientra nella seconda categoria allora questo articolo è perfetto per te.

Vedremo insieme quali sono le 12 strategie più efficaci che puoi iniziare a mettere in pratica ora per aumentare la fiducia in te stesso e vivere una vita più felice.

La fiducia in se stessi è essenziale per affrontare ogni circostanza nel modo migliore e senza abbattersi. Ti permette di cogliere opportunità interessanti e di farti sentire fiero della persona che sei e appagato della vita che fai.

Ecco le tecniche migliori per aumentare la fiducia in se stessi.

1. Parla a te stesso in modo positivo 

Il primo step per migliorare la fiducia che hai in te stesso è quello di eliminare i tuoi pensieri negativi e soprattutto quelli che rivolgi a te stesso e sostituirli con qualcosa di positivo.

Se vuoi fidarti di te, allora dovrai parlare con te stesso in modo incoraggiante.

Evita le solite frasi come “accade sempre a me”, “non riesco mai a farcela”, “è sempre tutto difficile per me”, “non sono in grado”. 

Queste affermazioni negative diventano vere e proprie profezie che conducono la tua vita. Fanno in modo che tu non riesca a credere nelle tue capacità e a fidarti della persona che sei.

Ogni volta che una frase negativa si affaccia nella tua testa, prova a contrastarla con una frase come “va tutto bene, sto imparando”, “ho dato il meglio di me e sono fiero di ciò che ho fatto, andrà sempre meglio”, “devo stare tranquillo, tutto si risolverà”.

Non devi usare necessariamente queste frasi se non ti piacciono, l’importante è che tu parli a te stesso in modo stimolante. Cosa diresti ad un bambino che tira la palla e manca il canestro e si butta giù pensando di essere incapace?

Di a te stesso le stesse parole di incoraggiamento che diresti a quel bambino.

2. Trova degli hobby interessanti e coltiva le tue passioni 

Una delle strategie migliori per aumentare la fiducia in se stessi e sentirsi meglio è quella di spostare il focus dai problemi alle cose più produttive, quelle che ci fanno stare bene.

Avere degli hobby e coltivare le tue passioni è il modo migliore per concentrare il tuo tempo e la tua energia su qualcosa che ti permette di sentirti realizzato e ti fa stare bene. 

Ti piace leggere? Portare a spasso i cani? Dipingere? Andare in palestra? Cucinare?

Trova qualcosa che riesca a rubare tutta la tua attenzione piacevolmente. In questo modo, ogni volta che ti sentirai insicuro, triste o altro, avrai qualcosa in cui “rifugiarti”, qualcosa che sai di fare bene e che ti fa anche stare bene.

3. Fai una lista dei tuoi obiettivi e organizza un piano per raggiungerli

Tutti noi abbiamo degli obiettivi nella vita. C’è chi vuole essere in forma, fare carriera, avere delle belle relazioni con gli altri, diventare bravo in qualcosa, fare un viaggio, e via così.

Una delle cose che ci rende più frustrati e più sfiduciati non è il fatto di non riuscire raggiungere i propri obiettivi, ma è il fatto di non provare a raggiungere questi obiettivi.

Passiamo la vita a fare progetti nella nostra testa, sognare, immaginare ma poi quando è il momento dell’azione concreta, agiamo?

C’è un equilibrio che devi trovare tra il tempo di preparazione e l’azione. E anche se non vuoi affrontare una situazione impreparato, è bene che tu non ti metta a procrastinare analizzando costantemente le circostanze prima di agire.

Più passa il tempo senza che tu faccia niente, più aumentano le scuse che la tua mente cercherà di trovare per non entrare mai in azione. 

Se vuoi aumentare la fiducia in te stesso, devi entrare in azione e cominciare a lavorare.

Su cosa?

Sul tuo o i tuoi obiettivi. Fai una lista dei tuoi 3 obiettivi principali e cerca di capire, per ogni obiettivo che hai, quanto tempo ti servirà per realizzarlo, le sfide che dovrai affrontare lungo il percorso, e i modi in cui riuscirai ad arrivare a destinazione.

Utilizzando il tempo per prepararti, riuscirai ad aumentare la fiducia in te stesso.

Sfrutterai le informazioni che hai raccolto per creare una mappa, una sorta di via per arrivare al tuo obiettivo. 

In questo modo avrai chiarito a te stesso che cosa vuoi ottenere, quanto tempo ti servirà e in che modo potrai raggiungere quello che vuoi. 

Una volta che hai creato un sistema, un piano, tutto ciò che devi fare è metterti in moto.

Devi dare a te stesso una data di inizio e rispettarla, se penserai semplicemente che dovrai fare “questo e quello” e che “prima o poi” comincerai, “magari settimana prossima” o “nel weekend”, non funzionerà!

Dai a te stesso obiettivi precisi, tempi precisi e modi di agire precisi.

Se vuoi superare il dubbio e l’insicurezza che hai verso te stesso, tutto ciò che devi fare è agire. In questo modo proverai a te stesso che sei forte, sei affidabile e hai tutto quello che ti serve per avere quello che desideri.

4. Non paragonarti agli altri

Una delle cose peggiori che puoi fare per far crollare la fiducia e la stima che hai di te è quella di paragonarti agli altri.

Ci sarà sempre, SEMPRE, qualcosa che tu non hai e che un’altra persona possiede. Allo stesso modo ci sarà sempre qualcosa che tu hai e che un altro non ha.

È normale, non siamo uguali e non siamo venuti al mondo per avere tutti le stesse caratteristiche, gli stessi punti di forza e la stessa personalità.

Fare il confronto tra te e gli altri, evidenziando ciò che a te manca e che invidi ad un’altra persona, non farà altro che abbassare la tua autostima e farti sentire insicuro. Paragonarsi agli altri è uno spreco di energia e una perdita di tempo; non ti aiuterà ad essere migliore.

Renditi conto che non sei fatto per assomigliare a qualcuno, per avere le cose che appartengono ad un’altra persona.

Sei fatto per seguire il tuo percorso senza giudicare gli altri intorno a te e senza metterti a confronto puntualizzando su quello che secondo te dovresti avere.

Quando smetterai di guardare gli altri e penserai a te, acquisirai forza e rispetto verso te stesso. Capirai che non hai nulla da invidiare a nessuno e che non ti serve niente di quello che ha un’altra persona per essere felice.

5. Circondati delle persone giuste: via i negativi, dentro i positivi

La fiducia in te stesso arriva direttamente da te. Non devi cercarla all’esterno; non devi cercare l’approvazione il conforto degli altri per stare bene con te stesso.

Tuttavia, sappiamo che l’influenza degli altri è forte ed è quasi inevitabile. Per questo, ti consiglio di circondarti di persone positive, persone che ti spronano e ti motivano, che tifano per te e sono felici dei tuoi successi.

Il mondo è pieno di persone che sembrano tanto gentili ma che poi godono dei tuoi fallimenti e dei tuoi momenti di tristezza.

Trova persone che ti fanno stare bene, segui il tuo intuito e trascorri il tempo con quelle che ti fanno ridere e che sono positive, che credono in te e che credono nelle tue capacità. In questo modo avrai degli utili alleati che potranno supportarti nei momenti di dubbio, anziché persone pronte ad affossarti ancora di più.

Se vuoi approfondire il tema su come stare meglio con te stesso e con gli altri, leggi qui.

6. Esci dalla tua comfort zone e fai cose nuove

Uno dei modi più efficaci di acquisire fiducia in se stessi è quello di provare a fare cose nuove, e soprattutto cose che ti spaventano. 

Non è per niente facile, lo so. Come esseri umani ci piace sentirci al sicuro, avere certezze, sentirci protetti. È quindi assolutamente normale che ogni cosa che non conosci e che fai per la prima volta ti spaventi.

Ma essere in grado di sfidare i propri limiti, uscire dalla comfort zone per fare cose nuove, è uno dei metodi migliori per acquisire sempre più fiducia in te stesso. Sapere che sei in grado di affrontare anche le situazioni più difficili e che ti mettono sotto pressione ti da forza e ti permette di credere che puoi fare tutto.

Quindi, una volta ogni tanto, quando ti trovi davanti ad una sfida – anche se preferisco chiamarla opportunità – che ti spaventa e che non sai come affrontare, buttati.

Parla con la ragazza o il ragazzo che ti piace anche se temi il rifiuto, iscriviti a quel corso di pittura anche se hai paura di non essere bravo, accetta l’opportunità che ti da il tuo capo di portare a termine un lavoro anche se non sai se sei in grado di farlo. Non devi essere perfetto, ne arrivare necessariamente al risultato che speri, devi solo provare a fare cose che ti spaventano e ti rendono insicuro.

Questo per provare a te stesso che puoi farcela e che se le cose non vanno come speri non è la fine del mondo, hai solo fatto esperienza.

Tu prova, agisci, esci dai tuoi confini. In poco tempo, ti sentirai sempre più sicuro di te.

7. Non avere paura del fallimento

Posso capire che ti possa sembrare strano unire il fallimento alla fiducia in te stesso, ma la realtà è questa: se fallisci, allora vuol dire che ti si fidato di te stesso e sei entrato in azione, hai rischiato.

Il fallimento non solo è normale, ma è anche necessario per avere quello che si desidera nella vita. E questo implica avere delusioni in amore, sul lavoro, in amicizia, in qualunque ambito della nostra vita.

Secondo te perché in ogni film dove viene descritta la strada per il successo di una persona c’è sempre una battuta d’arresto lungo il percorso?

Perché in un modo o nell’altro dovrai affrontare la caduta. Se lo accetterai e lo prenderai nel modo giusto, il tuo fallimento ti servirà a crescere, a capire meglio che cosa vuoi, a leggere più chiaramente i segnali, ad avere più fiducia nelle tue intuizioni. Avrai un’esperienza che supporterà le tue decisioni e che ti darà la forza di credere che puoi superare tutto.

Non devi sentirti sconfitto. Devi credere di imparare una lezione importante, che ti servirà oggi e in futuro, che migliorerà la tua esistenza. 

Più volte fallirai, più accrescerai la fiducia in te stesso.

Questo è uno dei motivi principali per cui le persone non hanno fiducia in se stesse. Evitano il fallimento, hanno paura di provare e cadere e di conseguenza non ci provano, non corrono mai il rischio.

Non correre il rischio vuol dire sentirsi ancora più insicuri, incapaci e frustrati. Per evitare tutte queste sensazioni esci dalla tua comfort zone, rischia, cadi, impara e acquisisci maggiore sicurezza in te stesso.

8. Mantieni le promesse che fai a te stesso

Molto spesso, la ragione per cui non hai fiducia in te stesso risiede nel fatto che fai delle promesse a te stesso e poi non le mantieni. Non onori le tue stesse parole.

Avere questo atteggiamento ripetutamente fa si che tu non riesca a contare su di te. 

Per aumentare la tua fiducia devi rispettare la tua parola. Quando rimani coerente con quello che dici e segui le promesse che fai a te stesso, guadagni sempre più fiducia in te. 

Quante volte hai detto a te stesso che avresti fatto una cosa e poi non l’hai fatta?

La sicurezza in se stessi sta nel fidarsi di se stessi.

Quando sai di poter contare su di te, sai che farai le cose che dici di voler portare a termine, allora ti senti fiducioso: tu sei la tua roccia.

Comincia quindi ora a mantenere le promesse che fai.

9. Non prendere le reazioni degli altri sul personale

Un fattore che lede la tua autostima e la tua fiducia è quello di farti carico di colpe che non hai e di cercare di aggiustare cose che non dipendono da te.

Con questo voglio dire che non puoi essere responsabile tu degli altri.

Puoi controllare cose come la tua attitudine, gli sforzi e l’impegno che metti per conseguire i tuoi obiettivi, il tuo modo di gestire le situazioni più difficili, ma sicuramente non puoi controllare le reazioni e i pensieri delle altre persone.

Controlla solo quello che puoi controllare, e non accanirti su ciò per cui non hai il minimo potere.

Anche se può essere difficile da credere, la maggior parte delle reazioni di una persona verso di te ha davvero poco a che fare con te.

Ci saranno volte in cui ti approccerai a una persona con l’obiettivo di fare due chiacchiere e questa ti risponderà male o ti rifiuterà. Potrebbe capitare con i tuoi amici, con il tuo partner, i tuoi famigliari, i colleghi ecc.

A quel punto comincerai a dubitare di te stesso, della persona che sei, penserai che non sei abbastanza, che hai fatto qualcosa di male, che non sei ben voluto/a. E probabilmente dirai a te stesso che devi cambiare qualcosa di te perché “così non vai bene”. Ma nessuna di queste convinzioni è reali.

Ognuno di noi interiorizza il rifiuto e si colpevolizza. Tuttavia, devi capire e cercare di ricordarti che le reazioni negative degli altri nei tuoi confronti non sono sempre causate da te.

Ogni giorno una carica di emozioni diverse ci attraversa il corpo in ogni momento, siamo suscettibili agli eventi esterni e per questo il nostro umore tende a cambiare velocemente.

Non puoi colpevolizzare te stesso e buttarti giù per qualcosa che non puoi controllare. Non puoi piacere a tutti e soprattutto non puoi aspettarti che tutti reagiscano in modi positivo. Consenti agli altri il beneficio del dubbio anziché pensare che il loro atteggiamento sia causa tua.

Concentrati su di te. Fai le cose che ti rendono felice e comportati con un’attitudine positiva. Questo è tutto ciò che puoi controllare. 

Non puoi permettere alle reazioni degli altri di alterare la tua fiducia in te stesso. Quando interiorizzi ogni singolo avvenimento, ti stai dando la colpa in modo totalmente ingiustificato.

Prova invece a lasciare andare e a sforzarti di pensare che il problema non sei tu.

10. Guarda con fierezza i risultati che hai raggiunto

Tendi a dire a te stesso che dovresti fare di più, che dovresti essere di più, che dovresti migliorare, realizzarti, e quanto altro. Difficilmente ti fermi un attimo per dire a te stesso “Sono stato bravo/a”.

Per avere maggiore fiducia e sicurezza in te stesso dovrai cominciare a vedere i tuoi successi e a celebrarli.

Se raccontassi la storia della tua vita a qualcuno, probabilmente lui o lei ti direbbe che hai fatto tanto, che sei ammirevole e che hai dato il meglio di te. Ma molto spesso tu non vedi tutte le cose che hai realizzato, le piccole conquiste che hai fatto; tanto di quello che hai ottenuto lo dai per scontato.

Devi iniziare oggi a farti più complimenti, a darti il giusto credito, a celebrare il tuo impegno.

Non devi compiere azioni eclatanti per essere una persona realizzata e per riconoscerti il merito di qualcosa. Devi ammirare i piccoli sforzi che compi ogni giorno anziché ripetere a te stesso che non hai fatto abbastanza.

Se riconosci a te stesso i meriti per le piccole cose che fai quotidianamente aumenterai la fiducia in te stesso e farai ogni giorno cose sempre più sorprendenti; se oggi ti senti gratificato per aver fatto 30 addominali, domani riuscirai a farne 50.

Farai piano piano passi avanti nella tua vita.

11. Accetta le emozione che provi

Una delle cose che ci riesce più difficile è accettare di vivere emozioni negative. Odiamo essere tristi, arrabbiati, apatici e quando una di queste emozioni arriva, siamo infastiditi e vorremmo scacciarla.

Se al posto di provare a reprimere le tue emozioni provi a capire che queste sono necessarie e servono nel tuo percorso, tutto ti diventa più facile. 

Quando hai fiducia in te stesso sei in grado di capire che la tristezza, l’ansia, la delusione, la frustrazione e ogni altra emozione spiacevole, è normale e passeggera. Da questo riuscirai ad avere la sicurezza che ti serve per affrontare la vita e i momenti più difficili, senza pensare di essere senza speranza.

Non scappare e non cercare di reprimere i tuoi stati d’animo, semplicemente vai avanti, accettali e confida nel fatto che piano piano starai meglio. Ripeti a te stesso “Passerà”

12. Sii tenace e concediti il tempo necessario

Come per conseguire qualsiasi risultato, la tua arma migliore per arrivare ad avere fiducia in te stesso è la tenacia.

Per avere fiducia in te, devi impegnarti, cercare di agire senza piangerti addosso ne lamentarti. Puoi farcela, davvero.

Tutto ciò che devi fare è metterti in moto, i primi passi sono sempre i più difficili. Non devi scoraggiarti se non ottieni i risultati sperati immediatamente o se non ti senti sicuro di te dopo una settimana dal mettere in pratica le tue nuove strategie.

Migliorare la propria fiducia non avviene in una notte. Perfino le persone più sicure di se hanno dei momenti di difficoltà in cui si sentono impotenti, sconfitti.

Quando proverai la stessa sensazione dovrai cercare di non lasciare che ti fermi. Il momento di sconforto è normale. L’importante è non permettere che questo sentimento ti intrappoli, che ti butti a terra. Devi rialzarti e andare avanti.

Ultime considerazioni

  • Comincia a considerare che è normale non sentirsi a proprio agio in tutte le situazione e che ciò che non si conosce, quello che è fuori dalla nostra zona di comfort fa paura alla maggior parte di noi.
  • Tieni a mente che la fiducia in se stessi è un’abilità da esercitare costantemente. Questo vuol dire che se non ce l’hai puoi svilupparla a poco a poco e che anche quando inizierai a sentirti più sicuro/a dovrai continuare a esercitarla.
  • Considera che non otterrai alcun risultato se non entrerai in azione. Come qualsiasi obiettivo da raggiungere, anche per arrivare ad aumentare la fiducia in te è necessario mettere in pratica una strategia.

Comincia ora a seguire questi 12 consigli in modo costante e con tenacia e vedrai che in poco tempo acquisirai fiducia in te stesso e riuscirai a fare tutte quelle cose che ora ti intimidiscono e ti impediscono di vivere una vita felice.

Continua a leggere qui per sapere come aumentare la tua autostima e sentirti più sicuro con gli altri e con te stesso.

Fammi sapere cosa pensi dell’articolo e come vanno i tuoi miglioramenti nei commenti qui sotto! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *